Gran Premio D’ Inghilterra

Londra 17.o6.2018

Un altro difficile week end per Alex e tutto il Victory Team.

Strada in salita sin dal venerdì quando ancora i problemi di assetto allo scafo danno problemi ad Alex per tutta la giornata .

Nella serata si decide quindi di cambiare conpletamente assetto , ed altre parti tecniche , e sembra tutto andare per il meglio sin dalle prime prove libere ufficiali del sabato mattina .

In salita , tra onde e grandi folate di vento anche le qualifiche , dove però Alex ne esce con un buon Quarto posto nel Q1 ed il Primo tempo nel Q2.

Sembra tutto perfetto , ma all uscita per il Top Qualify , il vento rinforza ed Alex non riesce a trovare il giro perfetto e la Pole tanto attesa .

Ci si accontenta di un altro “buono” terzo tempo alle spalle di Chiappe , e con la Pole Position che va allo Svedese Stark.

GARA:

Viste le dimensioni molto ristrette del campo di gara , il vento , e le condizioni meteo non ottimali si decide di partire in bandiera gialla.

Ma , già dalle prime battute si vede che Alex e’ in difficoltà sempre a mantenere sul acqua il suo scafo , e già al terzo giro viene sorpassato dal Francese ,Morin, la rottura di un corno nel corso del quarto giro fanno proprio cadere tutte le speranze di Alex , l assetto ormai non c e’ più , ed e’ quasi impossibile per lui mantenere il ritmo degli altri , infatti viene sosrpassato anche da Cantando ed Anderson ,non si molla , e si combatte anche per una sesta posizione , contro tutto , ma L esasperazione dell assetto della barca e il continuo cercare di matenere il ritmo degl altri , portano Alex intorno al 35simo giro , ad un grosso impatto con un onda in entrata di virata , perde il controllo , e il suo scafo si rovescia .

Gara finita , nessuna conseguenza per Alex ma tanto amaro in bocca per non aver portato a casa nessun punto.

Vince Stark 1 , davanti a Chiappe 2 e Morin 3.

Ora saranno tante le decisioni da prendere per la prossima gara ad Evian in Francia ,in sole 2 settimane , perché non si può più sbagliare e bisogna recuperare il treno dei primi.